L’EVENTO SPECIALE “D’AMORE E DI LUCE” L’ARTE DI MAURO BALLETTI

AL VIA DALL 11 LUGLIO LA XIII EDIZIONE DI ORTIGIA FILM FESTIVAL CON L’EVENTO SPECIALE “D’AMORE E DI LUCE” L’ARTE DI MAURO BALLETTI
LA GRANDE VIDEOINSTALLAZIONE ALLA FONTE ARETUSA DI SIRACUSA

Al via domenica 11 luglio il festival internazionale di cinema della città di Siracusa con l’evento di preapertura della XIII edizione di Ortigia Film Festival, fondato da Lisa Romano con la direzione artistica di Lisa Romano e Paola Poli.

Sarà l’artista Mauro Balletti a ideare, presso la Fonte Aretusa, un luogo simbolo dell’isola di Ortigia, una videoinstallazione dal titolo “D’amore e di Luce” in un luogo in cui mito e realtà si incontrano. Un progetto voluto dal festival in collaborazione con Civita Sicilia s.r.l. e con il Consorzio del Limone di Siracusa IGP.

Situata nella parte più antica della città di Siracusa e immersa nel verde dei papiri, la Fonte Aretusa è una sorgente d’acqua dolce che giunge, per via sotterranea, sino all’Isola per poi sgorgare a qualche metro dal mare, creando un piccolo laghetto semicircolare.

Un luogo di antica memoria, frequentato da quasi tutti i turisti che passano ad osservare l’unico luogo in Europa dove accanto al mare nascono naturalmente i papiri. Questa fonte ha custodito e alimentato nel tempo il mito di Alfeo e Aretusa. Uno dei più affascinanti della città di Siracusa. Civita Sicilia s.r.l., attuale concessionaria del sito, ha sposato l’idea di una mostra istallazione che tramite la luce, simbolo della città, e con il supporto della tecnologia, rivisiti il luogo dando nuova linfa al mito.

A dare forma al progetto l’artista Mauro Balletti, anima poliedrica e dalle molteplici sfaccettature, che è riuscito a creare alcuni dei ritratti più iconici di Mina con la quale ha stretto un sodalizio umano e professionale nato agli inizi degli anni Settanta e che tutt’ora dura.

Con Mauro Balletti, autore del manifesto di Ortigia Film Festival 2021, il festival ha pensato di realizzare una videoinstallazione che tramite le sue opere diventi un videomapping sviluppato all’interno del cerchio murale della Fonte Aretusa, non intervenendo sullo specchio d’acqua e sui Papiri, bensì intorno, per dare nuova luce e visibilità al mito. Inoltre il videomapping è una tecnologia pulita che spente le luci dei proiettori non invade in alcun modo il monumento. “Crediamo sia una grande opportunità – dicono gli organizzatori – unire un luogo simbolo di Siracusa con l’arte digitale di un innovatore, visionario come Balletti. Siamo convinti che un’operazione artistica di questo genere sia destinata ad avere una visibilità comunicativa rilevante anche fuori dalla città di Siracusa. Il progetto unico nel suo genere darà luogo a un grande exploit mediatico della città e della Sicilia tutta”.

Le location di Ortigia Film Festival 2021 quest’anno sono: Arena Minerva, Arena Logoteta, Cortile Ex Convento San Francesco, Sala Ferruzza Romano Area Marina Protetta del Plemmirio e Fonte Aretusa.

Causa Distanziamento Covid19 per accedere all’Area Minerva e all’Arena Logoteta  è obbligatorio acquistare il posto on line cliccando sul sito www.ortigiafilmfestival.com alla sezione programma.

L’ingresso al Cortile ex Convento di San Francesco ed alla sala proiezioni dell’Area Marina Protetta è gratuito fino ad esaurimento posti.

Ortigia Film Festival ha il sostegno del Ministero della Cultura – MiC, Regione Siciliana, Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo, Dipartimento Turismo Sport e SpettacoloSicilia Film Commission, nell’ambito del progetto Sensi Contemporanei e Comune di Siracusa.

 

Condividi
Ultime News
Sostienici