Il 22 agosto a Off12 “D.N.A. – Decisamente Non Adatti” per i lungometraggi. Per Cinema Doc Steve Della Casa in anteprima regionale. Per il Concorso documentari “La scomparsa di mia madre”

Il 22 agosto a Ortigia Film Festival per i lungometraggi “D.N.A. – Decisamente Non Adatti”.

Per Cinema Doc “Boia, maschere e segreti: L’Horror italiano degli anni Sessanta” di Steve Della Casa in anteprima regionale alla presenza del regista.

Per il Concorso documentari “La scomparsa di mia madre” di Beniamino Barrese su Benedetta Barzini.

Il 22 agosto penultima giornata alla XII edizione di Ortigia Film Festival. A condurre la serata a partire dalle 20.00 in Arena Logoteta Alberto Gimignani.

Si chiude alle 21.30 il Concorso lungometraggi con la commedia “D.N.A. – Decisamente non Adatti“, il primo film da registi di Pasquale Petrolo e Claudio Gregori, più noti al grande pubblico come Lillo & Greg. Cosa succede se due ex-compagni di scuola elementare molto diversi tra loro si rincontrano da adulti e decidono di scambiarsi i codici genetici per migliorare le proprie vite? Tra esperimenti scientifici maldestri e hackeraggi del D.N.A. dagli effetti nefasti, i due risulteranno Decisamente Non Adatti a queste nuove vite…

Chiude le sezioni parallele non competitive per Cinema Doc alle 20.15 Boia, maschere e segreti: L’Horror italiano degli anni Sessanta di Steve Della Casa che sarà presentato in anteprima regionale dal regista in un incontro con il pubblico del Festival. Il film, che vede testimonianze di Dario Argento, Jean-François Rauger, Frédéric Bonnaud, Pupi Avati, Jean Gili, Carlo Cotti e Bertrand Tavernier, si incentra sulla stagione di grandi successi avuta in tutto il mondo dal cinema horror negli anni ‘60. Per la prima volta anche in Italia si intraprende la produzione di piccoli film che hanno però un grande riscontro in tutto il mondo e che costituiscono una sorta di approccio italiano a questo genere. Con il contributo di alcuni maestri (Dario Argento, Pupi Avati) e di importanti critici francesi si ripercorrono le particolarità e i punti forti di un’idea originale dell’horror, nel quale l’estetica pop e i contenuti trasgressivi hanno un ruolo molto importante, che rende unica la produzione italiana nel decennio.

Per il Concorso documentari alle 23.00 sarà proiettatoLa Scomparsa di mia madredi Beniamino Barrese. Benedetta Barzini, ex modella di fama internazionale, femminista militante, scrittrice e docente universitaria, in continua lotta con quel sistema che non le appartiene e che per lei significa solo sfruttamento femminile, decide oggi all’età di 75 anni, di lasciare tutto, scomparire per raggiungere un luogo lontano e abbandonare il mondo delle immagini, delle ambiguità e di tutti gli stereotipi a cui la vita l’ha obbligata.

termina anche il Concorso internazionale Cortometraggi all’Ex Convento San Francesco a partire dalle 20.50. A introdurre Alberto Gimignani. Alle ore 21:00 sarà presentato Il vestito per la regia di Maurizio Ravallese in anteprima regionale. Il regista incontrerà il pubblico del festival. Nel cast Danilo Arena, Christian Iansante, Bartolomeo Dicorato.

Alle ore 21:15 sarà presentato L’oro di famiglia per la regia di Emanuele Pisano in anteprima regionale. Incontra il pubblico il produttore Maurizio Ravallese. Nel cast Danilo Arena, Francesco Marinelli, Francesco Sechi.

Alle ore 21:30 sarà la volta di Snow Babel di Rossella De Venuto in anteprima Nazionale. Nel cast Janina Rudenska, Esther Elisha, Anna Negri, Bianca Nappi, Elettra Mallaby, Mila Bianchi, Vega Antonini, Roberta Lena, Chiara Civello.

Alle ore 21:45 ci sarà Stardust per la regia di Antonio Andrisani in anteprima regionale. Nel cast Corrado Guzzanti e Teodosio Barresi recentemente scomparso.

Alle ore 22:00 arriva dall’Iran The Note per la regia di Siavash Eydani in anteprima nazionale. Nel cast Rouholah Bakhtshahi, Parastoo Hasani Moghadam, Parsa Hasani Mooghadam.

L’ingresso alle proiezioni e agli eventi di Ortigia Film Festival è ridotto rispetto alle edizioni precedenti, in applicazione delle regole anti-Covid di distanziamento sociale. Si invitano pertanto tutti gli spettatori al buon senso e al rispetto delle regole per una fruizione sicura e responsabile del Festival. Vi invitiamo a visitare il sito www.ortigiafilmfestival.it per info dettagliate.

Il festival fondato da Lisa Romano vede la direzione artistica di Lisa Romano e Paola Poli. Ortigia Film Festival è realizzato grazie al sostegno del MiBACT, della Regione Siciliana, Assessorato Turismo Sport e Spettacolo, Dipartimento Turismo Sport e Spettacolo – Sicilia Film Commission, nell’ambito del progetto Sensi Contemporanei e del Comune di Siracusa.

Condividi
Ultime News
Sostienici